Quiz vela p. 262

Negli armi frazionati le sartie volanti sostengono l’albero e contrastano la forza trasmessa dalle vele allo strallo*.

Le sartie volanti possono essere strutturali oppure non strutturali.

Negli armi frazionati con crocette acquartierata (verso poppa) e con paterazzo, le sartie volanti supportano l’albero ma non sono strutturali*.

Una barca si definisce con armo frazionato quando lo strallo di prua non è fissato in testa d’albero*.

Le sartie sorreggono l’albero lateralmente, e le crocette servono a “tensionare” le sartie (ovvero a ridurre le forze di trazione sul sartiame)*.

La ralinga è un cavo tessile cucito nell’inferitura, che viene inserito (o, meglio, inferito) nella canaletta dell’albero.

L’angolo di scotta di una randa è quello compreso tra la base e la balumina, e dove viene fissato il tesa base*.

La randa è la vela principale di una barca a vela; è collocata a poppa via dell’albero; ed ha una forma triangolare*.

Il genoa (o genova) oltrepassa l’albero verso poppa fino ad una lunghezza pari al 50% della distanza tra l’albero e il punto di mura*.

Il fiocco è una vela di prua (o prodiera) con una superficie che non si sovrappone a quella della randa*.

Lo spinnaker…

Il gennaker è una vela asimmetrica adatta alle andature tra il traverso e il lasco (60-120 gradi)*.

Il code 0 è una vela asimmetrica non inferita adatta a quando c’è poco vento e con andature comprese tra la bolina larga e il traverso*.

L’armo a sloop si caratterizza per la presenza di un solo albero e la possibilità di issare una sola vela di prua alla volta* (escludendo gennaker o spinnaker).

L’armo a cutter si caratterizza per la presenza di un solo albero e la possibilità di issare due fiocchi contemporaneamente*.

L’armo a ketch si caratterizza per avere un albero di mezzana a proravia dell’asse del timone*.

Il paranco di scotta ha la funzione di demoltiplicare la forza necessaria a cazzare una vela e quindi riduce lo sforzo*.

Il cunningham mette in tensione la parte prodiera bassa della randa tramite un paranco verticale*.

Le scotte devono essere avvolte al winch in senso orario e bisogna fare attenzione ad evitare la sovrapposizione dei “colli”*.

La ferramenta di bordo è l’insieme di attrezzature come strozzascotte, winch, arridatoi, gallocce…*

Il polipropilene è utilizzato solo per sagole galleggianti di salvataggio*, non per scotte o cime d’ormeggio, poiché ha il vantaggio di galleggiare, ma ha una scarsa tenuta*.

La landa è una piastra (o cavallotto) collocato in coperta a cui si fissano le sartie o gli stralli*.

La trozza è lo snodo che unisce il boma all’albero*.

Una qualità importante nei tessuti delle vele è la resistenza alla trazione, in quanto ne determina la stabilità trasversale*.

L’esposizione prolungata delle vele

Glossario: canaletta, inferitura, volanti, prodiera, prodiere, timoniere, smagrire (una vela), ingrassare (una vela), gennaker, code 0, stralletto, avvolgifiocco, avvolgiranda, winch, tangone, ferramenta (di bordo), trasto, carrello randa, golfare, varea, trozza, dacron

Replicare figura 102 e 103, quesiti 130 e 131

Arrivato a quesito 147 da fare (su 250)