Spaghetti alla San Giovanni

Gli spaghetti alla San Giovanni (noti anche come San Giuannidd, San Giuannin, San Giannin) sono un piatto facile e veloce da preparare tipico della tradizione culinaria lucana, pugliese e calabrese.

Proprio perché diffuso in diverse regioni, ci sono diverse versioni dello stesso piatto, e non farete storcere troppo il naso ai puristi se qualche ingrediente lo cambiate in base a quello che avete in cambusa.

È un piatto estivo, nato per festeggiare San Giovanni (24 giugno), ma che si trova sulle tavole del meridione in tutte le stagioni.

Ingredienti (per 4 persone)

  • 500g Spaghetti (o cavatelli o ferricelli o qualsiasi pasta abbiate a disposizione)
  • Pomodori freschi (meglio ciliegino, circa 30) oppure pelati (2 lattine da 250 grammi)
  • Acciughe o filetti di alice sott’olio (6 filetti per il sugo e 6 da mettere sul piatto prima di servire)
  • Peperoncino (non strettamente necessario)
  • Capperi (2 cucchiai)
  • Olive (3-4 cucchiai)
  • Olio extravergine di oliva
  • Aglio (3-4 spicchi)
  • Sale (se necessario)

Ricetta

    Preparare un soffritto con aglio e olio all’interno del quale potete sciogliere i filetti di acciuga (nel frattempo potete portare ad ebollizione l’acqua per la cottura della pasta)
    Aggiungere nella padella i pomodori. Se freschi, schiacciarli leggermente con una forchetta per farne uscire la polpa. Cuocere il tutto per 5-6 minuti.
    Nel frattempo iniziate a cuocere gli spaghetti. Non salate troppo l’acqua della pasta poiché il sugo sarà saporito, soprattutto se avete aggiunto le acciughe e i capperi sotto sale. In questa fase potete aggiungere un po’ di acqua di cottura al sugo.
    Potete quindi togliere l’aglio dal sugo e aggiungere le olive e i capperi
    Scolate la pasta e saltate in padella il sugo e gli spaghetti per un paio di minuti
    Aggiungete i restanti filetti d’acciuga e servite

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.